asilonidotuttiabordo

Vai ai contenuti

Menu principale:

progetto educativo

Asilo Nido " Tutti a Bordo".
Il Nido "Tutti a Bordo", ha sede in via Pietro Mignosi, 2.
La struttura è situata al piano terra di uno stabile con un ampio giardino ed è priva di barriere architettoniche.
Il personale educativo del nido è altamente qualificato.
Il Nido è aperto tutto l’anno.

L’Ambiente
L’ambiente è strutturato in modo da favorire l’autonomia del bambino, gli apprendimenti e la relazione. Lo spazio è diviso in centri di interesse o angoli. Il bambino trova il materiale alla sua portata adeguato per l’attività che si svolge in quel centro di interesse.
Abbiamo ritenuto importante, data l’età dei bambini, suddividere l’ambiente nei seguenti centri di interesse che, l’esperienza ci insegna, essere i più utilizzati: angolo della lettura, angolo grafico pittorico, angolo della manipolazione, angolo del gioco simbolico.
Gli arredi sono, naturalmente, adeguati all’età del bambino.
I locali sono utilizzati anche in modo polifunzionale ma particolare attenzione, comunque, si darà al sonno dei piccoli utenti.
All’entrata si trova la zona-accoglienza con gli armadietti dove i genitori prima e i bambini poi, potranno depositare le scarpe, la giacca e la sacca del cambio.
Anche il bagno è strutturato in modo da facilitare l’autonomia del bambino sia nel controllo degli sfinteri che nella capacità di vestirsi e spogliarsi da solo

Finalità del Progetto Educativo.
Il Progetto Educativo è lo strumento attraverso il quale il nido rende trasparente e leggibile ciò che fa e perché lo fa.
Come abbiamo già detto l’obiettivo generale è quello di rendere autonomo il bambino e l’ambiente aiuta l’apprendimento di tutte le competenze che portano all’autonomia. Particolare attenzione sarà dedicata alla relazione fra i bambini "… per un’idea di bambino socievole, capace di incontrarsi e confrontarsi insieme con gli altri bambini per costruire nuovi punti di vista e conoscenze …" (A.Fortunati).
Anche gli apprendimenti cognitivi, riteniamo, debbano essere una scoperta: i bambini al nido spesso scoprono, riescono, apprendono per la prima volta. Come diceva Piaget: "la logica interna che guida un bambino piccolo è la stessa che guida lo scienziato" quindi materiali naturali, duttili e interessanti per mettere lo scienziato che c’è in ogni bambino in grado di scoprire.
Ma il progetto educativo ha anche la funzione oltre che di illustrare anche quella di documentare e di verificare: quindi vi saranno dati i lavori dei bambini e attraverso, soprattutto, la foto – documentazione vedrete i bambini all’opera mentre sperimentano, relazionano, giocano e svolgono le attività di routine.

Rapporti nido-famiglia
Ogni bambino viene accolto al Nido dalle educatrici che si occupano non solo del suo ambientamento e della sua integrazione nel gruppo, ma soprattutto accolgono i suoi bisogni e quelli dell’intera famiglia.

Il colloquio preliminare serve per avere il background del bambino, la sua storia.

L’ambientamento è il momento in cui il bambino si distacca dal genitore, spesso per la prima volta, e inizia una relazione significativa con altri adulti e altri coetanei. È un momento delicato in cui bisogna rispettare i tempi del bambino e, al contempo, aiutarlo e sostenerlo emotivamente non trascurando affatto le emozioni del genitore.

Gli incontri con i genitori avverranno periodicamente con le educatrici per parlare dei bambini: i loro progressi, le eventuali difficoltà incontrate, i comportamenti in famiglia, ecc.
In queste riunioni il personale educativo si avvarrà della documentazione prodotta per meglio rappresentare il percorso educativo che si va svolgendo.

Il Pranzo
L’alimentazione riveste un ruolo importante nella vita di ognuno, per cui particolare attenzione viene rivolta all’educazione alimentare dei bambini.
La cura che gli operatori rivolgono al pasto, momento integrato a pieno titolo nelle attività educative, è diretta non solo agli aspetti nutrizionali ma anche ad una corretta educazione alimentare.
L’alimentazione particolarmente curata, prevede una dieta bilanciata e varia che tiene conto di una tabella curata da una dietista della asl.

Il Menù del Nido
Il menù "standard", è suddiviso su cinque settimane e differenziato per fasce d’età , appositamente preparato ed articolato su tre principi base: equilibrio, varietà e moderazione.
I pasti sono preparati direttamente all’interno della cucina del Nido da personale specializzato e qualificato, secondo norme dietetiche che tengono conto anche di esigenze individuali. I cibi sono freschi e particolare cura è riservata alla loro qualità.

Torna ai contenuti | Torna al menu